18 ottobre 2007

La canoa

Seppur l'uso canoa possa a volte risultare faticosa, poco sicura e sicuramente non un mezzo per compiere lunghi viaggi, essa ha notevoli vantaggi in quanto alla possibilità di potersi avvicinare, addirittura quasi sfiorare la costa e permette di godere di ogni profumo della vegetazione e di ogni splendida vista tipica della zona.

Remare adagio ammirando ogni dettaglio di ciò che sta attorno e lo stupore e la meraviglia crescono velocemente per ciò che si riesce a scorgere.

Remare adagio con le braccia e con il cuore, per farlo riposare e farlo entrare in sintonia col silenzio che c'è intorno ed ascoltare il silenzio scoprendo parole mai dette e mai scritte cariche di significato.

Remare adagio e ricaricarsi per poi tornare a remare forte ed andare via da lì ed osservare l'acqua che s'increspa e che la piccola canoa fa fatica a dividere per formarsi un passaggio.

Remare adagio e riflettere per cercare di capire cose non ancora comprese, per vedere dentro di se quel che ancora non si è scorto, per gioire e ringraziare per tutto quel che ci circonda, che ci passa dentro, per quel poco che siamo noi.

La canoa è simbolo del camminare da soli. Certo non ci si può inoltrare nel mare sconfinato da soli, sarebbe da pazzi: ci si può però trastullare tra la tanta costa che c'è da esplorare, e divertirsi e godere di quegli attimi ed assaporare tutto quel che la natura, il mare, il vento, possono offrire ad un viandante in cerca di se stesso.

4 commenti:

  1. ... Metafora meravigliosa!!!

    RispondiElimina
  2. @Lucrezia: grazie Lucrezia... sei tornata a trovarmi super-presto! :D

    RispondiElimina
  3. Sono le cose semplici, fatte semplicemente che regalano le più grandi emozioni...

    RispondiElimina
  4. @Astralla: Sì, è verissimo!

    RispondiElimina