26 febbraio 2008

Siena amata, amata Siena


Siena amata, amata Siena, in questo giorno stanco e fiacco scrivo a te perchè mi manchi e mi manchi come un suono di violini e di pianoforte dentro un teatro gremito che aspetta di sentire il più bel concerto del mondo.

Siena amata, amata Siena, mi manchi come una donna amata, sognata e goduta ma poi abbondonata, lasciata per non fermarsi solo lì, tanto mi sembrava che quella catena mi tenesse legato limitando la visione delle cose, la scoperta del mondo, le esperienze possibili.

Siena amata, amata Siena, il mio pensiero corre a te, alle tue pietre, alle tue strade, ai tuoi portoni, ai vicoli mezzi bui e mezzi no, alle tue curve ed alle tue gambe, ai tuoi suoni e ai tuoi sapori, ai tuoi baci freschi ancor di gioventù.

Siena amata, amata Siena, tornerò ancora ad abbracciarti come tanto tempo fa, con la Speranza nel cuore di vivere ancora momenti felici, come quelli passati, più di quelli passati, ancor più belli, ancor più pieni di te, della tua storia, dei tuoi colori, del vento delle tue vie, dei tuoi tamburi, dei tuoi rumori, dei tuoi canti e dei tuoi odori. Tornerò, tornerò e ti ritroverò, quasi immortale come sei, lenta nell'incedere tra i secoli, che fiera tutto guardi dall'alto della tua torre e tutt'osservi nella maremma ferma a tempi andati, di baci rubati, di sguardi carpiti, di amori sognati, di storie fuggite.

Siena amata, Siena chiacchierata, Siena bistrattata, da discorsi e dicerie di viandanti di passaggio che non hanno avuto di te nemmeno un vero assaggio, di quel che sei, di quel che dai, di quel che chiedi, di quel che scrivi sulle pietre e dentro al cuor di ogni senese.

11 commenti:

  1. ... "A Zacinto" di Foscolo ti fa un baffo! :P No, a parte scherzi, bel post, pieno zeppo di nostalgia e romanticismo...

    RispondiElimina
  2. Siena ce l'hai nel sangue ragazzo!!!è bello vedere come sei radicato alla tua terra natale!!!
    ciao fratello
    Simone
    ps:Siena è una citta di Santi...chi ha orecchi per intendere intenda!!!

    RispondiElimina
  3. Ho la tua stessa nostalgia per la mia pccola e graziosa cittadina pugliese... mi manca tutto di essa e spero di tornare presto a trovarla per rivivere frammenti dell mia vita...
    A presto :-)

    RispondiElimina
  4. principasticcio26 febbraio 2008 20:37

    Con le tue parole riesci a trasmettere l'amore per la tua città natale a tal punto da rendere partecipe anche me, che di questa città sono stata solo una turista di passaggio.
    Ma anche io sono legata alla mia terra. E ti capisco bene.
    Un caro abbraccio.
    princi

    RispondiElimina
  5. mentre leggevo mi sono fatta un bellissimo viaggio.. :)
    ..beh sarebbe meglio farlo dal vivo e non "in sogno" :P
    ciao lore!

    RispondiElimina
  6. @lucrezia: lucrè! :) ehhehe si, oggi in ufficio m'era presa un po' di nostalgia della mia Siena... e non avendo molto da fare mi sono riguardato tanti video, alcuni davvero belli. Ma il più bello di tutti, quello che era perfetto per il post che mi era saltato in mente di scrivere, era proprio questo che ho pubblicato e che mi emoziona tantissimo... :D

    @fratimdm: eheeh Siena! Beh ci sono cresciuto, come potrebbe essere diversamente? Siena... la città del sacro e del profano! Brividi profani, ma così brividi che diventano sacri! :)

    @annett@: eh ci credo! Il bello è, come dici te, che emozioni, ricordi e sensazioni si legano indissolubilmente a luoghi e persone... a stagioni e feste... e questo è bellissimooooo! :)

    @principasticcio: beh sono contento!! Credo che ognuno la sua terra se la porti proprio dentro... dentro dentro dentro dentro! eheheeh :) felice anche di sapere che sei stata a Sienina :) Un super-mega-abbraccio anche a te...

    RispondiElimina
  7. Bellissime parole e bellissimo filmato Lorenzo.
    Siena ti rapisce e ti risucchia in un vortice di emozioni dalle quali non puoi sottrarti. E' magica, è unica.
    Anche a me un po' manca. Non appena potrò ci tornerò e farò vedere alle persone a me care che spettacolo si sono persi per tutto questo tempo e che spettacolo ho avuto il piacere di ammirare in questi anni.
    E' grazie ai senesi che Siena trionfa immortale e schiva ogni attacco esterno con molta destrezza.
    Conservate Siena, non abbandonatela, non lasciatela in mano a chi la vuole solo per scopi turistico-commerciali. Siena racchiude in sè un immenso patrimonio artistico e umano, non lasciatelo svanire.
    Qua si deve organizzare una bella gita Elis, ve l'avevo promesso eh. Prima o poi ci si riuscirà a fare un salto tutti insieme. :)
    Un abbraccio Lorenzo,
    Sara

    Ps. Proverò a guardare nelle mie foto del Palio di Provenzano del 2005 se ti trovo. Ero sui palchi dove sta di solito la Torre e mi toccò pure andare a prendere il Palio. :) Ma ora puoi stare tranquillo, non andando più a Siena, la fortuna milanese mi sa che non funziona più per quel popolo lì..nonostante mi sia rimasto nel cuore, come ogni cosa di Siena.

    RispondiElimina
  8. M'incanti Lore...
    con il tuo amore per la tua terra.. con le tue parole innamorate... dipingi il senso dell'assenza dal tuo luogo natìo..
    fatalità della vita che ci conducono lontani ma che presto o tardi ci restituiscono alla nostra vita...
    E ti auguro di presto ritornare alla tua Siena, anche solo per salutarla brevemente e riabbracciare lì gli affetti...
    io che la mia città non la sento poi così mia un pò ti invidio...
    ma ringrazio il tuo sentirti senese che ci ha regalato parole così belle...

    RispondiElimina
  9. @sarassita: "E' grazie ai senesi che Siena trionfa immortale e schiva ogni attacco esterno con molta destrezza." ...mamma mia queste parole guarda mi fanno venire i brividi. A Siena si respira l'aria di chi ha una storia, di un popolo unito seppur diviso, in realtà pieno di fazioni e di diverbi, ma poi tutti insieme, con le proprie diversità, per vincere e "soverchiare" ovvero per mettere sotto le altre consorelle! Si cresce per le strade di Siena, o almeno a me è successo... ed ho vissuto varie stagioni tra cui anni indimenticabili assieme a tanti amici ed in particolare un compagno straordinario di tantissime, tantissime avventure, dalla mattina alle 7 fino alle 3 di notte, tutti i giorni. Guarda attimi ed emozioni che purtroppo se ne sono andati ma se potessi non ci metterei un istante a tornare a quei giorni. Potrei passare giorni a raccontarti episodi ed aneddoti, magari bevendoci un buon bicchierino di grappa. Ogni volta che ci penso mi batte forte il cuore. Ecco io vorrei sempre vivere cosi, col cuore che scoppia dentro al petto. Possibile? :)

    Per quanto riguarda le foto mi fai un piacere immenso. Comunque, anche se non mi vedi bene, certamente vedrai vicino al Palio alla mossa la bandiera del drago... e quella la giravo io in quella circostanza. Vedo che ti ricordi che la contrada che vinse non è fra le mie preferite... ma se ci stessero tutte simpatiche, che gusto ci sarebbe? ;) Insomma se me ne mandi qualcuna, anche per posta, mi fai davvero un bel regalo!

    @demi4jesus: eheeheh beh sono super contento di questo! Mi fa piacere un casino! :)

    Anche se amo molto Siena, e non solo le pietre, ma il suo contorno meno duro ma più morbido delle sue crete e delle sue campagne, c'è stato un momento, tempo fa in cui ho scelto di lasciarla e chi lo sa mai se per un po' o per sempre, perchè era come rimanere lì, in quel che consocevo e mi ha dato un senso di impotenza. C'era dell'altro, c'era dell'altro da vedere e da scoprire. Rimanere a Siena, tempo fa, mi sembrava di fermarmi. Era come se avessi visto, conosciuto, compreso, almeno una parte... mi sono sentito chiamato a ripartire, a rimettermi nel mare ed abbandonare il porto. Certo però che quel porto me lo porto sempre dentro e magari ci ritorno pure fisso ancorato al molo! :)

    Ma là, in quella terra, io ho visuto cose che, certamente, per quante altre ne potrò vivere, davvero forse cosi belle non le rivivrò più. Guarda ti garantisco, uniche, inimmaginabili. Vorrei presentarti qualche mio amico e raccontentartele tutte queste cose... perchè sembra solo che sia un cruccio mio... ed invece no! Non è così perchè non le ho vissute da solo... ;)

    E ritornare... ritornare non mi riporterà a quel tempo. Ma semmai ad un nuovo tempo nello stesso luogo... perchè sono cambiato, alcune situazioni sono mutate... e una ventata se l'è portate vie, coe le foglie d'autunno. Se mai ci saranno altre primavere, sarà diverso, questo lo so per certo. Magari bello, ma diverso.

    E poi, se mi volto di là, c'è ancora un mare, anzi un oceano che mi chiama. Forse ancora non sono cosi lontano... forse andrò ancora più lontano! ;)

    RispondiElimina
  10. Caro Lore, comprendo ciò che dici...
    nella vita ci son momenti che non si ripetono e situazioni che non possono tornare... ma ce ne resta il sapore buono del ricordo... il ricordo abita lo scrigno del cuore e le chiavi siamo noi a possederle pertanto non sarà il vento né una gazza ladra a portarci via i diamanti che serbiamo incastonati nella memoria... tu la tua terra ce l'hai nel cuore, assieme a tutti i momenti felici che hai speso con lei.. ti resta il battito, il desiderio, la voglia di abbracciarla ancora...
    e quindi anche se sei cambiato e son cambiate le circostanze.. il tuo cuore è sempre suo.. pertanto amala come puoi.. ché è sempre la TUA terra

    RispondiElimina
  11. @demi4jesus: non si vive di soli ricordi. Anche se sono importanti: a volte mi ci siedo sopra e riguardadoli e rileggendoli, come se mi sedessi davanti al fuoco, mi gusto la vita passata, purtroppo sempre velocemente. Altre volte, vedendo il bello che ho incontrato, mi danno la spinta per andare avanti e chiedere ancora a Dio giorni in cui, dal bello che si vede e che si sente dentro, possa "morire di gioia"! :)

    Così amerò, come tutti, per come posso, la mia città, la mia terra, il mio Cielo su Siena, sia di giorno che stellato di notte...

    RispondiElimina