1 febbraio 2011

Per quanto siano sporche le nostre strade - per quanti sassi ci portiamo nelle tasche

Anche una pozzanghera in città mostra un pezzo di Cielo azzurro

Volano le libellule sopra gli stagni e le pozzanghere sopra le città. Sembra che se ne freghino della ricchezza che ora viene e dopo va'. Passano alcune musiche, ma quando passano la terra tremerà: sembrano esplosioni inutili, ma in certi cuori qualche cosa resterà.





Non si sa come si creano costellazioni di galassie e di energie.

Perché per quanto siano sporche le nostre strade, si può incontrare e vedere un pezzo di Cielo azzurro anche in una pozzanghera inaspettata, quando camminiamo a testa bassa ed il nostro orizzonte sembra scritto e chiuso, delimitato dal marciapiede e dal pullman che sta passando.

Non si sa come si alternino emozioni dentro di noi, belle e brutte, continuamente, senza sosta, come un mare in tempesta che non si placa mai. Eppure è così che accade. Siamo quasi incontrollabili a volte, incontrollabili a noi stessi. Strabocchiamo e strabordiamo dalle nostre stupide definizioni ed incasellamenti reciproci, riscoprendoci molto di più di quel che sappiamo, di quel che vediamo, di quel che crediamo.

E scopriamo i nostri giorni più ricchi delle nostre immense povertà, più leggeri delle nostre pesantezze attaccate ai nostri caratteri a volte difficili, ritrovando cieli azzurri in marciapiedi grigi che sembrano sempre uguali. E si rivede la casa sognata, immaginata, abbracciata, già aperta, già costruita, ma ancora tutta da vivere.

Sbocciano, i fiori sbocciano, e danno tutto quel che hanno in libertà. Donano, non s'interessano di ricompense e tutto quello che verrà. Mormora, la gente mormora, falla tacere praticando l'allegria.

4 commenti:

  1. meravigliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    grazie

    RispondiElimina
  2. @Energia Creativa: meraviglia è la canzone di Jovanotti (mi piace tantissimo!) e anche altre di questo ultimo album. Meraviglia è Jovnotti stesso che si è innmorato della vita e dell'amore e negli ultimi anni sforna davvero delle belle canzoni, che sembrano "morbide" ma con le parole, se le ascolti ci va anche giù pesante!

    Del post non ero troppo convinto, si poteva scendere ancora più in profondità sull'argomento :) ma alla fine tra la poca ispirazione e la canzone che mi piaceva troppo, ho voluto lasciare la canzone come centro del post!

    RispondiElimina
  3. anche io fotografo spesso le pozzanghere. Ci trovo molta più verità, spesso, della realtà, perché ti costringono a guardare senza pregiudizio. E allora noti particolari che hai sempre avuto avanti e non avevi mai notato.

    RispondiElimina
  4. @TuristaDiMestiere: già si possono trovare dei begli scorci e vengono fuori delle belle foto! :)

    RispondiElimina