20 dicembre 2011

Guadagnare con un blog non è la vera remunerazione di scrivere un blog

I veri frutti di un blog non sono i soldi

Non sempre si riesce a guadagnare con un blog. Ma non è quello che conta veramente.

Mettersi a scrivere un blog per cercare di guadagnare due soldi potrebbe essere un obiettivo. Ma chi punta dritto ai soldi, si perde tutto il resto. E tutto il resto è quello che conta davvero. E tutto il resto conta più dei soldi che ci si possono ricavare.

I soldi non sono altro che una remuenerazione di quello che si offre. Se si offre qualcosa di bello, qualcosa di utile, allora certo che prima o poi spunterà qualcuno che volentieri e di buon umore offrirà anche dei soldi per usare o sfruttare quello che hai offerto o creato. Qualcuno sarà disposto a dare un piccolo corrispettivo monetario perché troverà più vantaggioso diventare un tuo collaboratore o entrare a far parte in qualche modo del tuo network o utilzizare i benefici del prodotto che hai messo a disposizione, piuttosto di tenersi in tasca quei pochi danari.

Ma ciò è solo l'effetto, non la causa.

Le cause smuovono, gli effetti - buoni o cattivi - nascono da soli e sempre in stretta correlazione con corrispettive "cause".

L'attenzione va sempre dunque focalizzata su offrire qualcosa che gli altri riconoscono essere "di valore" imparando che se di fronte ad ogni sfida agisci come se fosse la grande opportunità della tua vita, finirai per trovarla come già altri hanno imparato a fare, con grande profitto. Un profitto che a volte supera le più rosee aspettative e del quale beneficiano non soltanto in prima persona i realizzatori delle loro stesse grandi fortune, ma anche molte altre persone che hanno  avuto la fortuna - spesso non consapevole, almeno inizialmente - di incontrare sulla loro strada queste persone coraggiose e capaci di realizzare qualcosa di bello.

Monitorare le cause dei risultati e non soltanto i risultati è fondamentale. Infatti è dal nocciolo che nascono le piante da frutto e non dai frutti stessi, anche sei frutti a loro volta contengono altri noccioli. Dunque frutti producono noccioli, che, se riusciranno a crescere vincendo le difficoltà del terreno combattendo la resistenza stessa del terreno, come già altri noccioli hanno fatto, potranno generare a loro volta ancora altrettanti frutti.

Un blog serve per piantare noccioli, non sempre per coglierne direttamente i frutti. Il vero guadagno che si può ottenere con un blog è imparare a piantare noccioli, condividere idee, condividere esperimenti, trovare consigli, raccontare esperienze.

13 commenti:

  1. Lorenzo questo articolo è eccezionale!!!

    Mi piace molto il tuo modo di scrivere, mi è piaciuto anche l'esempio che hai fatto.Che dire, dopo questo articolo sono senza parole.

    Complimenti!

    RispondiElimina
  2. @Rubel: ahahahah grazie Rubel! Me l'ha ispirita la nostra chiacchierata di stamani via mail!

    In bocca al lupo per il tuo blog e per tutto, lo seguirò volentieri.

    RispondiElimina
  3. boh! che dire io non ci ho neanche provato. ho voluto lasciare il blog senza pubblicità, e quando la piattaforma che mi ospitava ci ha imposto e spammato all'inverosimile, con un risultato grafico estremamente invadente, ho cambiato piattaforma.

    ci sono dei blog che quando li apri ti accorgi che sono solo delle piccolissime finestre che parlano di chi li ha scritti, altri che non riesci a capire chi li abbia scritti, altri che sono dei lunghissimi sermoni copiati da libri non menzionati...
    insomma. il bello come tutto nella vita è comprendere qual'è il proprio obiettivo e perseguirlo.
    quando si comprende che l'obiettivo cambia in corso d'opera, cambiare strada.
    c'è posto per tutti.
    intanto il blog mette molto alla prova noi stessi, la nostra capacità e la nostra resistenza. perseveranza, etc.
    un ottimo sistema anche di monitoraggio personale e di opportunità di conoscere persone

    RispondiElimina
  4. @Energia Creativa: beh provarci non costa niente. E comunque per guadagnare con i banner pubblicitari in un blog è davvero difficile, a quanto ne so, non ci guadagna praticamente nessuno. Anche perchè ci vorrebbero un sacco di visite giornaliere, ma davvero tante.

    Infatti il bello di un blog è che si creano relazioni, si conoscono cose e persone. Troppo bello bloggare, troppo divertente.

    E' anche un relax: c'è chi fa crescere bonsai e chi scrive qualche post :)

    RispondiElimina
  5. Ben detto :) Bellissimo articolo :)

    E.

    RispondiElimina
  6. Apprezzo molto le tue conclusioni!

    RispondiElimina
  7. @Emanuele & Adriano: :) grazie!

    RispondiElimina
  8. Proprio non ci ho mai pensato a questa possibilità...boh...per ora proprio non mi riguarda. ma certo capisco che possa essere giusto per certi blog. Mi pare equilibrato e condivisibile tutto quello che scrivi in questo post.
    -----
    Buone feste!

    RispondiElimina
  9. Une très belle publication que la vôtre...
    je vous souhaite de joyeuses fêtes remplies de joie et d'amour...
    gros bisous

    RispondiElimina
  10. Non avevo mai pensato al lato del "guadagno", il blog per me è nato come una specie di libero sfogo ai miei pensieri, qualcosa da condividere con altre persone. Nulla di materiale dunque. Auguroni!

    RispondiElimina
  11. @Sandra M.: sì, ci sono blog che scrivono per nicchie apposite di utenti e si pongono quello come obiettivo. C'è chi invece scrive per divertimento.

    Buon Natale e Buone Feste anche a te! :)

    @martinalison: Je vous remercie. Je souhaite la même chose pour vous.

    Joyeux Noël et Joyeuses Fêtes

    @Maraptica: certo, infatti non tutti i blog sono fatti per cercare soldi. Anche il mio è una specie di diario. Lo scrivo per divertimento ma se ci scappano due spiccioli li prendo. Di certo non ci viene fuori uno stipendio :)

    Anche a me piace molto scrivere e condividere con chi capita qualche pensiero. Tutto sommato è divertente. Auguri anche a te, buone feste.

    RispondiElimina
  12. Va tutto bene, purché non si perda la LIBERTA'!!
    Tanti AUGURI di Buon Natale e Buone Feste!!
    Simo

    RispondiElimina
  13. @Simo: mh, vero, hai toccato un bel tasto! :)

    Auguri di buon Natale e buone feste anche a te!

    RispondiElimina