28 gennaio 2012

Camp Surf per imparare a surfare nell'Oceano


Imparare a surfare per domare le onde del mare

Cavalcare le onde dell'oceano con una tavola da surf. Certo bisognerebbe saperlo fare, ma sarebbe davvero spettacolare.

Certo che purtroppo non si può improvvisare, anche perché, senza saper stare un minimo sulla tavola in piedi, saremmo gettati velocemente in mare senza nessuno sconto da parte delle onde. Quello che si può fare però, è prenotare una buona settimana (o anche più!) in qualche camp surf ovvero in qualche centro apposito, come la scuola Art Surf Camp, dove si possono trovare appassionati e maestri di surf che possono aiutarci nei nostri primi passi sulla tavola.

Prendere le prime lezioni e poi, con un po' di fortuna, tentare di cavalcare le onde del mare anche da soli, come dei veri surfisti da film!

Questi centri per imparare a surfare offrono di tutto e di più in quanto a servizi e benefits e certo la vacanza all'insegna del surf non sarebbe che un'avventura in cui mettere alla prova le proprie abilità fisiche cercando di eguagliare professionisti visti molto spesso in televisione nei servizi di qualche trasmissione.

E ci sono surfisti che sostengono che chi volteggia e scivola con le proprie tavole da surf sulle onde del Pacifico, non siano soltanto dei semplici atleti.

Leggendo articoli ed interviste qua e là nel web, si scopre che molti di loro si considerano una specie a parte, abitanti di un mondo speciale: «Mi resi conto che sulla spiaggia non importa chi sei o cosa hai combinato fuori di lì, perché l' oceano è sempre più grande di te. Lì contano solo le onde. Il surf è una grande livella». Così Norman vive il surf, che a differenza di tutti gli altri sport non è combattimento o competizione. È teatro dove si rappresentano i grandi problemi della vita e della morte.

Non ci resta che provare a domare le onde dell'oceano, scoprendo davvero cosa possa significare per noi: e provare e riprovare fin quando la tavola da surf, sotto i nostri piedi, è diventata parte integrante del nostro corpo, e le onde non rappresentano più un ostacolo, ma solo puro divertimento ed adrenalina.

2 commenti:

  1. je suis toujours très admirative par ces exploits... Dompter la vague...
    Gros bisous

    RispondiElimina
  2. @martinealison: eheheh agréable d'être capable de maîtriser la vague. Le baiser de rechange

    RispondiElimina