01 gennaio 2012

Il sapore di 365 giorni di nuove sfide

Nuove sfide alla velocità della luce
Un anno davanti a se senza nuove sfide, è tempo sprecato. Un anno pieno di nuove sfide, pur nel rischio, è una benedizione.

Sono le sfide che danno il sale ai giorni. Quando si sa che il tempo davanti è pieno zeppo di sfide e come svolti l'angolo hai già qualche obiettivo da raggiungere, quello è un buon tempo. E' il tempo migliore.

E' come quando fuori c'è il sole e ti svegli la mattina e ti senti addosso il calore dei suoi raggi, e non ti stanchi di alzarti andando incontro al nuovo giorno che viene, ma anzi, affretti il passo per fare quel che devi, pregustando già tutti quei bei momenti da vivere.

Un anno da vivere come un jet - sperando di non finire a terra in picchiata! - sparato a tutta velocità, o come un gabbiano che non godrà certamente di un paesaggio peggiore del pilota del jet, nonostante la minore altezza in quota e quasi sicuramente, la minore velocità di volo. Un anno in cui ci vorranno molte più energie di quelle che già abbiamo, in cui sarà necessario imparare a ricaricare le batterie proprio mentre il motore è in movimento.

Un anno nuovo, 365 giorni da spararsi in qualche modo ricordandosi del detto anno nuovo, vita nuova, ma anche del fatto che se non cambiamo noi, i nostri giorni cambieranno ben poco, e che, non cambiando, produrranno più o meno lo stesso risultato di sempre.

Un nuovo tempo, da affrontare con saggezza lasciando che la corrente del fiume faccia il suo corso e vivendo la vita come si va in canoa, con quella fiducia nel torrente pur non diminuendo l'attenzione necessaria per evitare di sbattere in pietre piuttosto dure, e farsi male.

2 commenti:

  1. L'ultima frase è bellissima e trovo sia la comunione ideale tra il lasciarsi vivere e cercare di dare una direzione alla propria esistenza. Auguri allora :)

    RispondiElimina
  2. @Maraptica: grazie! e' un bell'augurio quello che mi fai... auguro un buon 2012 anche a te! 2012 as you want!

    RispondiElimina