17 dicembre 2012

Trovare l'America: la cosa più bella che poteva capitare a Cristoforo Colombo

Partì per un posto, ma ne trovò un altro
Certo Cristoforo Colombo aveva un piano ed era anche un ottimo piano. Ma nessuno gli dava credito e nessuno era disposto a finanziare la sua opera ed il suo viaggio.

Eppure riuscì alla fine a partire lo stesso, tanto era la sua voglia di partire che alla fine una strada si aprì davvero. Si dice infatti che niente sia impossibile per chi ha il cuore che arde come una fiaccola accesa. Si dice, dicono: ma non sono solo chiacchiere perché a volte sembra davvero di incontrarne di persone così, persone che hanno un fuoco dentro e che tutto quello che incontrano, lo trasformano con un'energia completamente nuova e rivitalizzante.

Non ho idea di come facciano né da dove provenga quella loro specialissima energia positivamente contagiante. Ma pagherei per poter starle accanto da adesso in poi, per tutti i giorni della mia vita. Pagherei, a partire da adesso.

Cristoforo Colombo partì per raggiungere le Indie, ma non le raggiunse mai. L'impresa era calcolata, storica, audace, coraggiosa, ma fu un uomo fortunato proprio perché non raggiunse mai gli obiettivi che si era prefissato scoprendo invece qualcosa di immensamente più grande e di prezioso.

Pensava alle spezie e ai tessuti pregiati indiani ma riportò a casa pomodori, cacao e caffè. Tutto un altro sapore, un sapore del tutto nuovo, un sapore che non si aspettava, un sapore che non aveva ancora mai assaggiato in vita sua. Qualcosa di davvero nuovo. Trovò l'America.

1 commento: