19 maggio 2010

Se vuoi capire come funzione una cosa, inizia a farla


Per capire come funziona l'ingranaggio, non guardare le cose dall'esterno: se puoi farlo, entraci dentro, scavale, guardale, vivile. Così potrai farti un'idea reale della questione, un'idea scritta sulla tua stessa pelle dentro ai tuoi giorni vissuti. Non solo chiacchiere da bar, articoli letti sui giornali, racconti degli amici, libri di fior fior di professoroni, bensì, la tua reale e viva esperienza, che vale più di tutto il resto.

Però occhio, poni attenzione a tutto quanto ti accade e a quanto accade attorno a te perchè non c'è bisogno di provare tutto per capire tutto: alcune realtà, alcune situazioni, alcune cose, le si possono capire e "leggere" anche da lontano, senza averle vissute, guardando i frutti che esse producono. Capire prima il pericolo, è sempre meglio che cacciarsi nei pasticci senza riuscire a trovare una soluzione per uscirne, se non in malo modo.

Per esempio, se noti che certi ingranaggi - un certo ambiente - cambiano le persone in un certo modo - un po' tutte quelle che vi passano - non credere che rimarrai intangibile passando dagli stessi posti ed affrontando lo stesso tipo di vita. Certo, non tutte le persone hanno lo stesso carattere, gli stessi interessi, la stessa resistenza, le stesse capacità ed attitudini - potrebbe forse un estroso pittore starsene lontano da colori e tele da imbrattare o un bravo artigiano lavorare ad una catena di montaggio? - ma la stragrande maggioranza delle persone, entrando in un ingranaggio, difficilmente resterà fuori dagli schemi di quell'ingranaggio per molto tempo: è praticamente quasi impossibile!

Certi gruppi si muovono assieme, parlano allo stesso modo, vestono in un certo stile, usano certe espressioni: impossibile appartenere ad un gruppo, un'azienda, una comunità, un'organizzazione e non venire coinvolti da tutto questo, pena la non appartenenza/accettazione in quel gruppo. E si può essere coinvolti, in maniera positiva ed attiva oppure travolti dagli ingranaggi del caso, schiacciati, oppressi, inseguiti, calpestati.

Sono molte le cose che si possono intuire e capire affrontando le situazioni in prima persona ma si può capire molto anche da come altre persone ne affrontano altre, da come le vivono, da come ne parlano, da cosa raccontano, da cosa imparano, da come diventano.

Suda il tuo sudore, affronta i tuoi giorni: ogni giorno c'è certamente qualcosa da imparare, una realtà da scoprire, un ingranaggio da capire, una lotta da affrontare, una parola da dire, un silenzio da custodire.

2 commenti:

  1. Sono talmente d'accordo con quanto hai scritto che trovo difficile aggiungere qualcosa con un commento. Per comprendere veramente qualcosa e poterne parlare bisogna semplicemente averla "vissuta", anche se non tutte le cose vanno vissute .... :-)

    RispondiElimina
  2. @Mr.Loto: ehehehe grande Mr.Loto!

    RispondiElimina