25 dicembre 2020

Inaspettatamente, Amore

A volte si imparano cose oggi senza capire perchè, ma un giorno tornearanno utili quanso meno ce lo aspettiamo.

La vita ha piú fantasia di noi nel porci davanti giornate da vivere rocche di cose nuove ed entusiasmanti, anche se magari si tratta di "piccole cose" non eclantanti o che finiranno nelle televisioni, ma molto molto importanti per il cuore e la gioia di qualcuno, di qualche alteo essere umano.

Magari in questo momento lontano da te, ma sempre vivente. E anch'essa non sa che in quel giorno a quella tal ora, accadrá quell'incontro, di quell'oggetto in quella vetrina che la attrae e di quell'incontro inaspettato in quel negozio.

Di quel gioco che sembra una caccia al tesoro inaspettata dove il premio è semplicemente incontrarsi, e dove la terra esulterá di gioia anche soltanto per un sorriso condiviso e uno sguardo perso nel vuoto - o meglio nel tutto - dove il silenzio regnerá per assenza di parole da dire, tanto ogni parola non aiuterebbe o migliorerebbe quell'aria frizzantina e fredda giá piena di bellezza ed incanto e stupore.

Non sapevi che la vita ti avrebbe offerto un'altra possibilitá di sentire il tuo cuore ricco di gioia, e le mie mani cosi desiderose di stringersi nelle sue, semplicemente, tenendosi.

Un incontro che dona vita da vivere, che beve Vita da vivere, che vive della Vita stessa. Incomprensibile per molti, grandissimo stupore per altri, senza senso per alcuni, ma vita vissuta per altri, che tanto hanno desiderato essere uno in due e non piú soltanto se stessi, ma esser parte dell'altro e sentire l'altro battere dentro al proprio petto, sentirne il sangue scorrere dentro le proprie vene, sentire i pensieri dell'altro prima ancora che essi possano venire alla luce.

Vita che si dona, Vita che crea vita, Vita che ama amare ed essere amata per tutta la bellezza e la profonditá che essa è e sa contenere, offrire, ridonare, concedere, generare.

17 dicembre 2020

Tutto passa, solo che ce ne dimentichiamo troppo facilmente

Tutto nella vita è temporaneo. Tutto. Tutte le cose umane, passano. Arrivano e se ne vanno.

Questo ci dispiace, quando siamo nella gioia e ci divertiamo.
Questo ci tranquillizza, quando siamo nel dolore.

Passiamo un sacco di tempo a tentare di costruirci "una dimora eterna" qua sulla terra, dove peró siamo solo di passaggio.

Ci scegliamo i marmi migliori, ci danniamo la vita ad avere le porte delle stanze nel legno piú pregiato, e poi pensiamo "oh ce l'abbiamo fatta, possiamo stare tranquilli e goderci la vita".

Ma non funziona cosi. Avete puntato sulle cose sbagliate, vi siete persi dietro a qualcosa che non conta - per sua stessa natura è passeggera - ed il vostro dargli tutta questa importanza, non cambierá la stessa "sostanza" della cosa. Se stiamo parlando di aria, non è che parlandone sempre e rimanendo fissati su quello, l'aria cambia in qualcosa di piu visibile e materiale, ma rimane tale.

La vita qui, non è eterna. Nemmeno se dura 2000 anni o di piú. Rimane pur sempre passeggera se la confrontiamo con la storia dell'umanitá o con la storia della terra di cui facciamo parte.

Per questo anche i nostri successi o difficoltá quotidiani, assumono tutto un altro valore se li guardiamo in questa ottica. Un valore decisamente molto basso, bassissimo, quasi nullo.

Che conta essere riconosciuti dagli altri ed essere ammirati o cosa conta "non contare niente" nelle cose che facciamo? Rispondo io: non conta assolutamente niente, non potrete aggiungere un solo giorno alle vostre vite, state sereni e vivete bene il presente. 

Non rimane molto altro da fare, se non vivere sempre il presente, senza ansie e senza paure. Cos'altro?

Vivere serenamente il presente, per quanto possibile - dove s'intende "rimanere di animo sereni nonostante tutto l'intorno, positivo o negativo che sia".

6 dicembre 2020

Forse doveva (poteva) andare diversamente

A volte le cose si intrigano, senza che lo vogliamo

Non posso però continuare a dire - perchè lo sento in pancia - che aver buttato via tutto quel bene, così, quasi in un attimo, è stata proprio una cosa che era meglio se non fosse mai accaduta.

23 novembre 2020

Cercare certe risposte in posti sbagliati

Tira fuori le tue fomande.

Inutile chiedere "ad un tuo concorrente" una mano su quello che stai facendo, non ti aiuterà o lo farà facendotela pesare perché "non puoi passargli avanti".

13 novembre 2020

La possibilitá di scegliere una seconda volta

Alcuni dicono che le cose andrebbero vissute due volte.

Quando le cose le scegli, non sempre siamo cosi lucidi da sceglierle davvero. Magari le scegliamo per comoditá, per convenienza, per attrazione fatale, per momentanea e innegabile fatalitá.

10 novembre 2020

7 ottobre 2020

Donarsi solo quando ci si sente pronti per farlo?

Incontrarsi, donandosi.

Per riuscire a donarsi bene a qualcuno e dunque poter amare, occorre stare bene nei propri cenci (panni), nella propria vita, nei propri giorni, nel proprio lavoro.

25 settembre 2020

Andare

Qiesto che era un canto, he era una musica, è diventato uno straziocjno sproliloquio uno stonio generale e malinconico di un tempo che non entra nello spartito, tanto è strampalato.

Non ci son versj non cj son note ler descrivere la confusione e lo smarrimebto delle parole è lo smarrjmento delle idee cbe generano smarrimento d intenzio, per qualcuno "perdite di tempo".

Tempo perso, tempo andato, tempo buttato, sprecato, praticamente non vissuto. Tempo da dimenticare, tempo da superare, non tempo di restare, tempo di andare. Senza sapere dove, senza un dove, no si puo andare.

Restare vuol dir soffrire, ma nel soffrire non si puonrestare.

4 settembre 2020

Di dove arrivi e dove vai? Non importa, basta che rimani

Destinazioni sconosciute, e partenze mai accadute veramente.

 Com'è che improvvisamente, arrivata tu, ogni parola di ogni canzone la sento riferita a te e sembra "viva" come se ogni parola trovasse il vero significato soltsanto adesso e che prima fosse solo un sentire del ritmo ma non un "sentire" profondo della parola.

29 agosto 2020

11 agosto 2020

Cos'è davvero la bellezza di una persona?

La bellezza del cuore, apre mille porte.

La bellezza di una persona non è tanto nella sua apparenza, certo è chiaro che ci deve essere qualcosa che ci piace della sua esteriorità per essere colpiti. Ma si è più colpiti dall'anima che quel corpo contiene, rispetto al corpo stesso.